4E-Consulting e Carraro Ibrido

4E-Consulting e Carraro Ibrido. All’Eima il marchio dei tre cavallini si mostra alternativo, con il supporto di 4E-Consulting. Sotto i riflettori bolognesi ci sarà uno specializzato da 105 cavalli (77 chilowatt), che si affida al downsizing del termico e alla elevata capacità delle batterie per fare colpo tra i filari e i vigneti. La potenza è infatti è infatti bilanciata tra il dispari da 2,2 litri (55 chilowatt) e da un elettrico ad alta tensione, la cui potenza nominale è equivalente al termico e in modalità ibrida e combinata è detarato a 20 kW. L’obiettivo dichiarato è scongiurare lo scadimento prestazionale in puro elettrico.

4E-Consulting e Carraro Ibrido. Dice Paolo Patroncini…

Ce lo conferma lo stesso Paolo Patroncini, di 4E-Consulting: «Insieme a Carraro abbiamo capitalizzato un investimento tecnologico che si è focalizzato sulla parte prestazionale e, con ancora maggiore enfasi, su quella del ‘safety’. Abbiamo declinato il termine sicurezza anche sotto il profilo hardware, per esempio con il sistema ‘interlock’, che consente di interrompere automaticamente l’erogazione di energia in caso di anomalie in qualsiasi punto del circuito elettrico. Sono previsti anche dispositivi di sicurezza in occasione di collisioni o manomissioni. Qualsiasi scarica violenta verso il telaio, per capirci, innescherebbe l’interruzione dell’erogazione di energia. Ci siamo focalizzati sulla intangibilità delle batterie. Per manipolarle occorrerebbe in prima battuta svitare la cucitura di bulloni e, successivamente, lacerare la pellicola isolante che le riveste. Un intervento di questo tipo provocherebbe l’interruzione della corrente. Concludo sottolineando la derivazione militare, della tecnologia ignifuga delle batterie, concepita e diffusa sui sottomarini. L’accumulatore al litio fosfato di ferro, anche se perforato da un trapano, non prende fuoco».

IBRIDO? NON È UNA PAROLA NUOVA PER 4E-CONSULTING

La cooperazione 4E-Consulting e Carraro Ibrido ha prodotto un parallelo capace di operare in modalità elettrica (ad esempio all’interno di serre, stalle o municipalità) o diesel (su strada). Quando serve coppa si ricorre alla modalità ibrida (ad esempio nel caso di trasporto con traino o di lavorazioni PTO pesanti).

La sinergia tra 4E-Consulting e Carraro Ibrido è valsa un duplice riconoscimento: Novità Tecnica EIMA 2018 e Premio Blu EIMA 2018.