Autopromotec 2019: l’assistenza ai veicoli avanza rapidamente

Autopromotec 2019, biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, ha portato con sé diversi spunti interessanti per l’evoluzione del futuro dell’assistenza ai veicoli. Cinque giorni di manifestazione, nel Quartiere Fieristico di Bologna, dedicati al meglio per la manutenzione e la riparazione automotive. Il tutto in un’ottica di proiezione futura di un mercato sempre più caratterizzato da guida autonoma, auto connesse, elettrificazione e mobilità condivisa.

Autopromotec 2019

Autopromotec 2019, sempre più “per tutti”

Autopromotec 2019 si è presentata ancor più vivace rispetto all’edizione del 2017, con un aumento del 4,4% del numero di aziende partecipanti e una superficie totale di 162.000 m2. Oltre 1.650 le aziende che hanno scelto la manifestazione come vetrina per i propri prodotti e servizi. La quota di aziende estere era intorno al 43%, per un totale di 53 paesi rappresentati.

Non è mancato lo spazio per tutti i sotto-settori del mercato aftermarket. Le aziende erano, infatti, raggruppate per categoria merceologica, in modo da consentire ai visitatori percorsi personalizzati sulla base dei differenti interessi professionali. Il mondo delle attrezzature per officina, l’assistenza pneumatici, così come ricambi, componenti e Car Services erano tutti ben raggruppati per facilitarne la fruizione. Novità 2019: un intero padiglione dedicato ai lubrificanti. Anche le attrezzature e i prodotti per la carrozzeria hanno trovato spazio in due padiglioni adiacenti. Presenti anche i mondi della diagnostica, delle stazioni di servizio, degli autolavaggi, del Car Care, delle attrezzature polifunzionali, utensili e compressori.

Spazio anche ad approfondimento e crescita professionale per l’operatore del mercato dell’autoriparazione. in particolare, attraverso l’arena convegnistica di AutopromotecEDU: l’insieme di convegni e tavole rotonde sui temi attuali del mercato, che ha offerto ai professionisti del settore interessanti spunti per ottimizzare, innovare e accrescere il proprio business.

Iniziative speciali per i professionisti

Occasione per gli operatori del post-vendita automotive per vivere l’innovazione tecnologica da protagonisti. Il fulcro dell’edizione di quest’anno è stato l’evoluzione che sta guidando il mondo automotive e che sta modificando, di conseguenza, anche il business della riparazione. Futura, la testimonial speciale di Autopromotec, ha accompagnato i visitatori verso il futuro del mondo dell’assistenza ai veicoli. Il tutto attraverso una serie di eventi speciali.

Per sensibilizzare gli autoriparatori sulla necessità di conoscere i nuovi sistemi di ausilio alla guida, in favore della sicurezza post manutenzione, è stato allestito “Hybrid & ADAS Village”. Un’area dedicata alle dimostrazioni dei sistemi Adas di ultima generazione sulle auto ibride. Con possibilità, inoltre, di sperimentare il comportamento delle vetture nelle condizioni di attivazione dei sistemi di sicurezza.

Il percorso verso l’autoriparazione del futuro è proseguito, poi, con il progetto “Officina X.0”, in collaborazione con Accenture. Un progetto che ha reso possibile osservare come intelligenza artificiale, realtà aumentata e connettività siano elementi già implementabili e funzionali nel mondo dell’officina nell’epoca X.0.

Novità dell’edizione 2019, l’iniziativa “Autopromotec Motorsport” volta a celebrare la correlazione tra le aziende del settore aftermarket e il comparto delle competizioni motoristiche. Con il patrocinio di Aci Sport e Anfia-Motorsport.

Inoltre Autopromotec ha accolto i visitatori all’interno del Quadriportico del quartiere fieristico con “Italia, passione in rosso”. Una speciale mostra di auto d’epoca con sei esemplari rigorosamente rossi del patrimonio motoristico storico italiano, realizzata in collaborazione con Fca Heritage e collezionisti privati.

UNO SGUARDO ALL’EDIZIONE 2017