Bonfiglioli ad Agritechnica. Intervista a Manuel Cortesi

Come da tradizione, abbiamo visitato lo stand Bonfiglioli ad Agritechnica. Questa volta a darci udienza è stato Manuel Cortesi, Market Segment Sales Manager per l’industria agricola, con cui abbiamo affrontato diversi argomenti.

Bonfiglioli ad Agritechnica

Lo stand Bonfiglioli ad Agritechnica

Buongiorno, Cortesi. Quali novità presenta Bonfiglioli ad Agritechnica?

Abbiamo riproposto le soluzioni della scorsa edizione, aggiornate ed entrate in produzione. Le applicazioni agricole sulle quali crediamo maggiormente sono le grandi macchine da raccolta e i nebulizzatori. È prevista anche un’applicazione per i carri miscelatori. Il filo conduttore è abbinare soluzioni ad alto contenuto tecnologico a commodity pure come il feed mixer.

LA TRASMISSIONE ECGENIUS DI BONFIGLIOLI

Come interagisce il settore agricolo con la neonata divisione elettrificazione di Bonfiglioli?

Allo stato attuale l’elettrificazione sta muovendo i primi passi e il 100% elettrico è assai lontano a venire. Nel breve periodo è invece possibile la parziale ibridizzazione. Il problema alla base è sempre quello: la densità di potenza, dal momento che il motore elettrico rimane ingombrante.

Il contributo più tangibile che stiamo fornendo alle applicazioni agricole è il motore elettrico per lo sprayer, anche se la richiesta prevalente proviene dal movimento terra, dove c’è richiesta anche su grandi applicazioni come i crusher.

BONFIGLIOLI E L’ELETTROMOBILITÀ

Si parla di una sensibile flessione del mercato tedesco. Come la vive Bonfiglioli?

Il mercato tedesco ha una flessione, peraltro inserita nel contesto europeo e non solo. Nel movimento terra avvertiamo segnali di stasi anche in Usa e in Cina. Attenzione, però! Se guardiamo entro i confini italiani, nel 2020 le stime danno il CE in crescita del 9 percento. Il dato saliente, che differenzia questa congiuntura dal 2009, è che la flessione avviene sia nell’agricolo che nel movimento terra.

Il comparto agricolo annuncia prospettive di crescita in Brasile, dove c’è la tendenza ad avvicendare le soluzioni meccaniche con le idrostatiche. In attesa che si manifesti il boom della meccanizzazione agricola in Cina.

Bonfiglioli ad Agritechnica

Una breve rassegna di prodotto?

Potremmo cominciare dai freni dinamici. Prevediamo anche la possibilità di utilizzare un motore idraulico Bonfiglioli a cilindrata variabile sia a due posizioni che a controllo proporzionale (a variazione continua).

C’è poi la possibilità di cambiare rapporto all’interno del riduttore, che consente di avere un motore più piccolo e una gamma superiore di coppia rispetto a un riduttore con rapporto fisso. Questa opportunità è particolarmente apprezzata dalle macchine raccoglitrici, per la trinciatura o la raccolta, macchine cioè, che quando ‘fanno la stagione’, lavorano in continuo.

La risposta del mercato alle soluzioni che abbiamo proposto è generalmente positiva, soprattutto sui freni dinamici.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio