ConExpo Las Vegas. Che il rullo di tamburi abbia inizio…

ConExpo Las Vegas

Vista panoramico del quartiere fieristico.

LAS VEGAS, TERRA DI SCOMMESSE E DI MOVIMENTO TERRA: CONEXPO E IFPE

ConExpo Las Vegas, facciamo il punto della situazione. Dal momento che ancora non ci è giunta nessuna conferma delle voci che circolano sulle anteprime motoristiche, vi ricordiamo brevemente quello che abbiamo visto nelle precedenti edizioni. Nel 2011 e nel 2014 Mtu ha presentato in anteprima, per poi esporli in pompa magna, i Tier 4 Final, che hanno rappresentato la pietra miliare del passaggio dall’era Tognum a quella di Rolls-Royce Power Systems.

ConExpo Las Vegas. Fu un 2017 col botto

E nel 2017? Tra le novità annunciate al ConExpo di Las Vegas, le principali sono quelle provenienti da Kubota, che ha annunciato in anticipo, rispetto alla introduzione sul mercato, prevista dal 2020, quello che sarebbe diventato il Diesel dell’anno 2019, il V5009, e Fpt Industrial, che ha rilanciato le quotazioni dell’8 cilindri, il V20.

In attesa delle conferme dal fronte dell’elettrificazione, parziale o totale, che sicuramente saranno al centro del dibattito dentro e fuori gli stand motoristici, un tema di attualità a Las Vegas sarà la digitalizzazione. Citando i comunicati del ConExpo, «L’Aem (Association of Equipment Manufacturers) e l’Aemp (Association of Equipment Management Professionals) hanno affrontato la sfida dei formati dati proprietari e delle flotte miste introducendo uno standard telematico aggiornato nel 2014. La bozza dello standard telematico Aem/Aemp Draft Telematics Standard si è evoluta nel tempo e la versione più recente è ora nota come Iso 15143-3. Crea un formato dati comune che facilita la raccolta di dati di flotte miste su un unico portale, sito web o sistema aziendale. Quasi venti parametri comuni fanno parte dello standard, tra cui l’identificazione delle risorse, la posizione, le ore o miglia di funzionamento, il consumo di carburante, le temperature del motore, il livello di carburante, il tempo di inattività e la percentuale di potenza media».

E OLTRE L’OCEANO, OSSIA IN EUROPA? IL BAUMA, COL DIESEL OF THE YEAR 2019

ConExpo Las Vegas

‘Men at work’ potrebbe recitare il cartello… A Las Vegas spazio alle voci dell’edilizia e del movimento terra.

Comprare o noleggiare, questo è il dilemma!

Parlando di macchinari per l’edilizia, il noleggio sarà un altro filo conduttore: «Per la maggior parte, le tariffe di noleggio sono più alte di quelle che si pagherebbero per l’acquisto del macchinario», dice Dustin Robbins, rappresentante del noleggio presso James River Equipment, un concessionario John Deere con sede ad Ashland, Virginia. «A lungo andare può avere più senso il possesso della macchina». «Se la domanda è alta, potrebbe essere necessario prendere ciò che il concessionario o la società di noleggio ha rispetto al momento dell’acquisto.  Una macchina di proprietà può essere adeguata alle proprie esigenze», continua Robbins.

 

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio