Hyundai e H2 Energy per lo sviluppo della “hydrogen mobility”

Hyundai Hydrogen Mobility

Al fine di migliorare lo sviluppo della mobilità a idrogeno in Europa, Hyundai Motor Company e H2 Energy hanno deciso di creare una nuova joint venture. Il nome è Hyundai Hydrogen Mobility e il focus è, infatti, il revamping dell’idrogeno e dello sviluppo delle celle a combustibile. Per dare il via alle operazioni della joint venture, Hyundai Motor consegnerà a Hyundai Hydrogen Mobility 1.600 veicoli elettrici a celle a combustibile tra il 2019 ed il 2025.

La nuova società affitterà nel tempo una grossa porzione di camion alimentati a celle a combustibile alla H2 Mobility Switzerland Association. Un’organizzazione che riunisce importanti operatori di stazioni di rifornimento, società di trasporti e logistica per iniziare a promuovere la mobilità ad idrogeno in Svizzera. Lo sforzo congiunto espanderà ulteriormente la presenza sul mercato in altri paesi europei oltre alla Svizzera.

hyundai hydrogen mobility

Con la costituzione di Hyundai Hydrogen Mobility, Hyundai si aspetta di solidificare la propria presenza in Svizzera, dove si prevede che la domanda di autocarri a celle a combustibile cresca in seguito alla rigida tassazione di circolazione nazionale sui camion diesel, che incentiva gli operatori di flotte diesel a passare a veicoli a zero emissioni.

HYUNDAI SEASALL E SOCOGES

Le parole delle due parti

In Cheol Lee, Executive Vice President e Head of Commercial Vehicle Division di Hyundai Motor, ha dichiarato: «Con questo accordo, Hyundai Motor rafforzerà le proprie attività commerciali negli ecosistemi dell’idrogeno in Svizzera e oltre. Questo progetto ci consentirà di compiere il primo passo verso l’ingresso con successo nel più ampio mercato europeo con i nostri camion elettrici a celle a combustibile. Hyundai Motor continuerà a mantenere la propria abilità tecnologica nello sviluppo dell’idrogeno come una casa automobilistica globale innovativa e impegnata a livello ambientale».

H2 Energy gestisce la produzione e la fornitura di idrogeno, le stazioni di rifornimento, l’approvvigionamento di veicoli a celle a combustibile e altri settori affini. L’azienda offre anche soluzioni tecniche e di consulenza.

Il presidente di H2 Energy, Rolf Huber, ha dichiarato: «Ancora una volta, Hyundai è all’altezza del suo ruolo di leader mondiale nella tecnologia ad idrogeno. Questa volta, Hyundai ha inaugurato uno slancio inarrestabile verso la mobilità eco-compatibile per gli autocarri pesanti in Europa e oltre. Siamo molto orgogliosi di partecipare attivamente a questo progetto pionieristico nel quadro di una joint venture. Oltre a sostenere il business dei veicoli a celle a combustibile, H2 Energy creerà un ecosistema correlato che potrà adattarsi in modo flessibile al funzionamento di questi veicoli».

Il potenziale delle celle a combustibile

Dopo un primo periodo di crescita prevista per soddisfare la domanda in Europa, Hyundai porterà le proprie attività relative ai veicoli commerciali a celle a combustibile in altre regioni del mondo, compresi gli Stati Uniti e il mercato interno coreano.

Il powertrain elettrico a celle a combustibile presenta alcuni vantaggi rispetto alle batterie nei veicoli commerciali di grandi dimensioni, come camion e autobus. La cella a combustibile consente di risparmiare spazio e riduce il peso del veicolo, diventando progressivamente una fonte di energia più efficiente in termini di costi con l’aumentare delle dimensioni del veicolo. Di conseguenza, la tecnologia offre una vasta gamma di opportunità nell’ambito commerciale.

Questo progetto rappresenta anche l’impegno dell’azienda verso il trasporto sostenibile. Il gruppo ha iniziato a promuovere la crescita delle celle a combustibile e di altre industrie correlate in tutto il mondo come parte della propria FCEV Vision 2030.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio