Magni e Liebherr insieme per “nuove vette”

Magni e Liebherr insieme per nuove altezze

Magni e Liebherr hanno deciso di fare un passo ulteriore nella loro collaborazione per i sollevatori telescopici. Riccardo Magni, Ad dell’azienda italiana, ha dichiarato: «Può succedere che le nostre macchine debbano competere con gru da 40 a 50 tonnellate, dalla nostra però noi abbiamo la compattezza, oltre che versatilità e agilità, senza dimenticare il fatto che sono anche meno costose. Sono comunque in grado di svolgere tutti i compiti richiesti e combinano in uno le tre funzioni di gru, carrello elevatore e piattaforma di lavoro». Negli ultimi tempi, i dati di produzione dei Magni Telescopic Handlers sono saliti a oltre 700 macchine all’anno, con tassi di crescita tra il 30 ed il 40 percento.

magni e liebherr

Magni e Liebherr sono entrati in contatto per la prima volta all’Intermat 2016 di Parigi, dove entrambi hanno riconosciuto il potenziale di miglioramento dell’unità rotante. Il buon funzionamento di queste macchine per la movimentazione richiede un controllo preciso del carico anche ad importanti altezze di sollevamento. I sollevatori telescopici rotanti di Magni operano ad altezze fino a 46 metri.

Proprio per questo, le unità di azionamento Liebherr operano sui sollevatori telescopici Magni sin dal 2017. Comprende una gearbox backlash-free di tipo Dat 200, un motore idraulico ad alta pressione e alta velocità e freni speciali. L’intero sistema di rotazione ha il compito di aumentare la precisione e la stabilità delle macchine.

Azionamenti a rotazione a tre stadi

Rispetto alle soluzioni a stadio singolo, le trasmissioni a tre stadi di Liebherr consentono un movimento più fluido del braccio. Il principio di progettazione garantisce un bilanciamento uniforme del carico tra le singole fasi, con conseguente incremento della densità di potenza. I componenti sono ottimizzati per ridurre al minimo il gioco angolare a favore di una maggiore stabilità complessiva.

Gli ingranaggi interni sono realizzati in acciaio temperato. Il 300esimo drive è stato recentemente consegnato in Italia.

«Ci siamo affidati ai migliori componenti disponibili sul mercato. Liebherr ha la migliore tecnologia e siamo felici di poterla usare. Insieme, formiamo davvero un’ottima squadra dai grandi benefici per entrambi», ha dichiarato Riccardo Magni.

Enrico Menozzi, responsabile della tecnologia Sales Drive Europa di Liebherr Components, ha aggiunto: «Abbiamo una lunga esperienza in questo settore. Forniamo azionamenti anche per scale girevoli e autopompe. Il più grande di questi macchinari può raggiungere un’altezza di 64 metri con persone al lavoro. Quindi, posizionamento di alta precisione e controllo regolare sono un presupposto fondamentale. Questo know-how è ora a disposizione presso Magni».

LIEBHERR E IL DISPLAY DC5

Magni e Liebherr: sangue italiano e svizzero

La partnership tra Magni e Liebherr crea una sinergia dal grande potenziale. Le due aziende a conduzione familiare sono ora insieme nella ricerca dell’ottimizzazione tecnica e della produzione di alta qualità. I primi risultati di questa relazione sono giunti dal Bauma di Monaco, dove i sollevatori telescopici di Magni hanno rappresentato un’attrazione importante.

Conclude Riccardo Magni: «Siamo entrati nel mercato al momento giusto, il che ha sicuramente aiutato il nostro successo. Le soluzioni flessibili sono molto richieste. Ora siamo il secondo provider a livello mondiale. Inoltre, molti dei nostri clienti hanno ora testato i nuovi modelli con le unità Liebherr e hanno già iniziato a richiedere la sostituzione delle loro unità esistenti. Quindi al momento stiamo pianificando un kit di sostituzione insieme a Liebherr».

LIEBHERR E WARTSILA PER IL W14

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio