Caterpillar si fa bella al Bauma

Allo scorso BaumaCaterpillar ha presentato diverse novità interessanti. Diesel era presente sul posto per raccogliere quante più informazioni possibili. Questo è ciò che Caterpillar ha condiviso con noi…

Abbiamo portato alcuni grandi lanci di prodotti qui al Bauma. Ad esempio, debuttiamo con il nostro nuovo C 4.4 Stage V, un grande passo avanti per noi in termini di densità di potenza con un aumento del 15%, fino a 150 kW e anche la coppia è aumentata del 10%, quindi miglioramenti di una certa portata.

Come avete raggiunto questo obiettivo?

Abbiamo investito sugli ultimi e più efficienti sistemi di alimentazione. Restituiscono meno carburante al serbatoio e iniettano più alte percentuali di carburante, quindi il motore può lavorare meno intensamente, il sistema di alimentazione è più efficiente così come il sistema di gestione dell’aria, rendendo il condotto tra il nostro doppio turbocompressore più efficiente grazie ad una perdita ridotta di pressione. Più carburante e più aria offrono più efficienza per il sistema, quindi più potenza e più coppia. Questo è un aspetto fondamentale per gli Oem che cercano sempre di essere più redditizi e offrire risultati finanziari migliori in un mercato molto competitivo; noi li aiutiamo ad abbassare i costi delle loro macchine attraverso il ridimensionamento delle loro piattaforme, ad esempio da un motore da 6 litri ad una piattaforma C 4.4 più economica e notevolmente più piccola.

caterpillar bauma

Quindi un C 4.4 offre gli stessi livelli di potenza di un motore più grande…

Esattamente. Abbiamo modellato il motore per essere reattivo come uno a 6 cilindri. Gli Oem e gli utenti finali vogliono produttività e il C 4.4 può fornire livelli di risposta molto simili in modo che l’Oem possa ridurre i costi senza ridurre le prestazioni della macchina. Nel complesso è una soluzione molto competitiva e lo stesso vale per la nostra piattaforma C13B. Una piattaforma da 12,5 litri a cui abbiamo aumentato potenza e coppia di circa il 20%, quindi, di nuovo, con una densità di potenza maggiore.

Tutti questi miglioramenti sono focalizzati su applicazioni ben specifiche o sono disponibili anche sul libero mercato?

Riteniamo che i nostri motori offrano il giusto apporto di valore per i nostri Oem e siamo in grado di offrire loro la giusta soluzione finanziaria. Abbiamo molti Oem sul mercato con applicazioni molto diverse come pompe, compressori, ecc.

Come Caterpillar, quali sono i vostri target principali in termini di applicazioni? Qualche sinergia in vista con Perkins?

Noi operiamo in modo indipendente, abbiamo molte applicazioni diverse, che possono adattarsi a diverse tipologie di attività, dal settore delle costruzioni industriali a quelle più generiche, macchine per pavimentazione e laminazione, pompe, perforatrici da roccia, vagli, frantumatori, dumper. Cerchiamo sempre di essere un passo avanti ai nostri concorrenti attraverso prodotti e servizi sempre migliori, senza far mancare una completa disponibilità in termini di componentistica. La presenza dei nostri rivenditori a molte esposizioni fa parte del nostro valore aggiunto a favore dei nostri clienti.

Quindi state ancora lavorando molto strettamente con i vostri rivenditore come Zeppelin, CGT…

Ascoltiamo molto da vicino i nostri clienti e una delle cose fondamentali che ci dicono è che il supporto per i prodotti e la disponibilità delle parti in qualsiasi area del mondo sono i nostri valori aggiunti più importanti. Non si tratta solo di vendere prodotti e macchine ma è anche una questione di supporto completo, ovunque nel mondo c’è un dealer Cat che può supportare i nostri clienti.

Passando alla vostra strategia per lo Stage V, l’Egr è ancora in gioco?

L’Egr viene utilizzato su determinati prodotti, offre sicuramente alcuni vantaggi, con una velocità di ricircolo dipendente dal ciclo di lavoro, dall’applicazione e dalla potenza del motore. Possiamo tranquillamente osservare come su alcuni prodotti l’Egr sia un vantaggio che permette di ridurre il consumo del Def e quindi ancora lo stiamo utilizzando per macchine più compatte, anche per ridurre le dimensioni di Scr e serbatoi, riduce anche il consumo di carburante, quindi riteniamo che questa sia la proposta giusta per macchine compatte. Il 9.3B ed il C13B, invece non hanno Egr ad esempio.

Avete completato la vostra strategia verso lo Stage V adottando anche Scr, Dpf e Doc?

Oltre i 56 kW. Abbiamo anche un’opzione con solo Doc, senza Dpf e Scr, sopra i 560 kW.

Vedete Dpf-Scr come la soluzione definitiva per lo Stage V? E cosa vedete nel futuro, passato lo Stage V, per i motori diesel?

Le regole del mercato cambiano continuamente, quindi non possiamo mai essere certi di quale sarà il futuro. Quello che possiamo fare noi è guardare sempre alla ricerca, allo sviluppo e alla sperimentazione di nuove soluzioni, quindi puntare su tecnologia avanzata, materiali avanzati di alta qualità necessari per pressioni più elevate, alte temperature, motori più piccoli e moduli post-trattamento, siamo sempre alla ricerca di ciò che potremmo fare per il mercato anche lavorando a stretto contatto con i clienti.

Parlando di mercato, il settore della costruzione sta crescendo dopo la crisi, l’area principale è ancora quella della BRICS o ormai si parla solo di Cina e India?

Siamo sul mercato da circa 90 anni, abbiamo una lunga storia alle spalle e sappiamo che le dinamiche del mercato in tutto il mondo continuano a cambiare, ma ovunque nel mondo abbiamo prodotti in tutte le aree, quindi noi puntiamo a continuare a supportare tutti i mercati. I nuovi mercati potrebbero diventare la Nigeria, l’Indonesia, il Vietnam, il Messico, ma tutto è ancora possibile ovviamente. Il mercato italiano è interessante per Caterpillar, ovviamente nel settore marittimo, ma anche per quello delle infrastrutture.

Cosa riserverà il futuro in termini di tecnologia per Caterpillar?

Oggi disponiamo di moduli Ecm che consentono una maggiore trasmissione dei dati, una maggiore larghezza di banda, una gestione più semplice della macchina e della flotta per i nostri clienti. Abbiamo anche investito in processi di miglioramento della qualità e non vediamo l’ora di vedere i nostri motori Stage V al lavoro sulle macchine dei nostri clienti.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio