2G Energy. Partnership con Rota Guido per il service

Più 30% di fatturato per 2G Italia. La rete si allarga con Rota Guido

Il 2017 ha rappresentato per 2G Italia un anno importante, nel quale l’azienda ha segnato un fatturato totale di circa 6 milioni di euro. Rispetto al 2016 significa un incremento del 30%. Con 22 impianti venduti sull’intero territorio italiano, l’azienda ha realizzato un +23% rispetto all’anno precedente, arrivando così a gestire circa 160 impianti totali.

2G Italia e Rota Guido uniti per l’assistenza agli impianti

Dopo la firma annunciata in febbraio con EnivTec Biogas, 2G Italia ha siglato un accordo anche con Rota Guido. Questa azienda, che va forte in Italia ed Est Europa, si sta aprendo a nuove prospettive di mercato, e la strategia include anchce la recente firma con 2G. L’accordo prevede attività di service agli impianti. Quelli inclusi e operativi sono 10, dotati di motori Agenitor da 100 a 250 kW di 2G. Sono dislocati tra Nord e Centro Italia, con circa 10 persone impegnate nelle attività quotidiane di gestione.

Francesca Rota, Proprietaria di Rota Guido, ha commentato il traguardo comune. «Collaboriamo con 2G dal 2010 in quanto abbiamo subito apprezzato il modo in cui approcciano il cliente e lo seguono in ogni sua fase, dal progetto alla messa in opera. Riteniamo 2G una delle poche aziende con una qualità di prodotto non paragonabile con quelli dei loro competitor. Siamo davvero felici di questo accordo che ci permetterà di crescere ulteriormente insieme».

24 ore al giorno, tutti i giorni

«La firma di questo ulteriore accordo rientra nel nostro obiettivo di offrire un servizio sempre più di qualità per i nostri attuali clienti e per tutti quelli che hanno necessità di affidare la gestione e la manutenzione del proprio impianto ad un partner affidabile», dichiara Christian Manca, CEO di 2G Italia. «Collaboriamo con Rota, con estremo successo, già da diversi anni. Questo accordo ci permetterà di incrementare ulteriormente la qualità dei servizi offerti». Rota andrà quindi ad aggiungersi alla rete di partner su cui 2G fa affidamento, contribuendo a creare una rete professionale di servizi più capillare e in linea con il motto di 2G per assistenza e manutenzione. “Sul posto in modo rapido ed affidabile 24 ore al giorno tutti i giorni”.

Anche da remoto

Recentemente, 2G ha aggiunto una componente innovativa al proprio sistema di assistenza remota. Si tratta di 2G Power Plant, un serivizio di diagnostica automatica a distanza di tutti i parametri di un impianto. Quando si rileva un’irregolarità tecnica, il sistema la riporta automaticamente e in tempo reale online al centro di assistenza. Successivamente il sistema suggerisce una soluzione per riportare l’impianto alle condizioni ottimali di funzionamento. «Proseguiamo decisi per la nostra strada con l’obiettivo primario di offrire sempre la maggiore qualità possibile. La nostra ricerca di partner affidabili con cui collaborare attivamente rientra perfettamente in questo scenario e siamo fieri di poter contare su aziende con un percepito così positivo», conclude Manca.

Bbe, 2G e l’Agenitor 408

Nell’ultimo anno, oltre ai già citati accordi con EnivTec Biogas, 2G Italia ha ulteriormente esteso la propria rete nel campo della cogenerazione. Un altro esempio di virtuosismo nel settore è rappresentato dalla collaborazione con Bbe (BoscoBio Energy). A quest’ultima compagnia, 2G ha fornito l’elemento endotermico fondamentale del gruppo di cogenerazione, capace di erogare 250 chilowatt elettrici e 300 kW termici. 2G ha infatti personalizzato il monoblocco, con interventi su camicie e teste dei pistoni. In questo caso, dietro il verde della livrea dell’8 cilindri da 16,7 litri (AxC 130×157 mm) si nasconde il G9508 di LiebherrAgenitor 408, questo è il nome con cui la famiglia 2G ha ribattezzato l’otto cilindri a V, eroga 374 chilowatt di pura potenza meccanica e si accoppia con un alternatore Leroy Somer.

2G, COGENERAZIONE PULITA NEGLI STATI UNITI