Samoter, un’edizione rinnovata con Ipaf tra i protagonisti

SaMoTer

Il Samoter si appresta a mollare gli ormeggi, forte del bastimento di oltre 450 aziende da 23 nazioni che convergeranno su Verona tra mercoledì e sabato. Tra gli espositori prenderà posto anche Ipaf, che curerà un terzetto di convegni. Quella del trentennale sarà, come ha spiegato il presidente di Veronafiere Maurizio Danese durante la presentazione del salone, un’edizione rinnovata «sulle esigenze di rilancio e crescita della filiera delle macchine movimento terra. Per questo abbiamo lavorato insieme ai nostri espositori e al partner storico Unacea, a Siteb, con cui co-organizziamo Asphaltica e siglando una nuova collaborazione con Federcostruzioni. E quest’anno, grazie alla coincidenza in calendario e all’accordo con Fiera Milano, Samoter si svolge insieme a Transpotec Logitec: è un grande valore aggiunto per aziende e operatori presenti a Verona che potranno così contare su sinergie tra settori contigui e complementari».

Più spazio per un mercato in crescita

«Siamo convinti che questo trentesimo Samoter sia per le aziende di macchine per costruzioni un’occasione per capitalizzare la ripresa del settore – ha spiegato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Il mercato Italia ha segnato 12 trimestri consecutivi di crescita e questa rinata fiducia si riflette anche sulla manifestazione. Gli spazi espositivi sono aumentati del 33 per cento rispetto al 2014: significa che le imprese sono tornate a puntare e investire con la presenza di più modelli in fiera, la presentazione di interessanti anteprime mondiali, senza contare il ritorno della partecipazione di molti marchi europei del movimento terra e il debutto assoluto di alcuni grandi costruttori». Del resto, oltre alla conferma di Komatsu, Sampierana, Takeuchi, Mecalac e VF Venieri, il 2017 vede il ritorno di CASE CE, Hyundai, Ihimer, Kubota, Yanmar, Doosan-Bobcat, Hidromek, Dieci, Faresin Industries, Manitou e Merlo. Debutto assoluto sulla piazza veronese per Kobelco e Magni Telescopic Handlers, mentre tra gli espositori di Asphaltica sono da segnalare Ammann, Marini e Wirtgen Group.

Ipaf presente all’appello

Tra gli espositori del Samoter prenderà posto Ipaf (International Powered Access Federation), realtà attiva nella promozione dell’uso efficace e sicuro dei mezzi mobili di accesso aereo in tutto il mondo. Ipaf «crede fermamente in VeronaFiere e nel SaMoTer 2017 in particolare, quale snodo centrale dell’evoluzione del mercato delle macchine per le costruzioni in Italia – spiega Maurizio Quaranta, Responsabile di Ipaf in Italia –. Per questo abbiamo deciso di partecipare all’evento con una serie di iniziative importanti. Saremo, infatti, presenti con due stand (uno interno e uno esterno, ribattezzato ‘Piazza della Sicurezza’ con macchine in movimento) e una serie di proposte, tra cui spicca il primo corso per operatori completato sul campo dopo la fase in e-learning, il corso “Carico e Scarico” e una fitta attività convegnistica». Ecco il programma: mercoledì 22 dalle 14.30 alle 17.30 nella Sala Puccini si terrà il convegno “L’evoluzione della norma costruttiva EN280” con Rupert Douglas-Jones, IPAF Ltd, e Piero Palmieri, GSR e Anfia: saranno presentate le novità relative alla norma costruttiva EN 280+A1:2015, le sue future revisioni e gli standard costruttivi a cui si è giunti e si giungerà. Il giorno successivo, giovedì 23 febbraio (dalle 10.00 alle 14.00 in Sala Bellini) si parlerà de “Le corrette operazioni di carico, scarico e trasporto delle PLE”, la parte teorica del corso IPAF “Carico e Scarico”. La parte pratica si effettuerà dalle 15.00 presso la Piazza della Sicurezza IPAF, Area Demo Esterna C. Chiusura venerdì 24 (dalle 14.30 alle 18.00 in Sala Puccini) con “La piattaforma aerea: tipologie, applicazioni, sviluppi” una grande convention dedicata alle evoluzioni tecnologiche e applicative della piattaforma aeree, alla presenza dei manager delle principali aziende costruttrici che illustreranno le filosofie costruttive, le soluzioni particolari e gli aspetti di produttività e sicurezza.

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio