2G: status aziendale positivo e rafforzamento dell’assistenza

2G ha raggiunto una situazione aziendale ottimale da cui proseguire

Il Consiglio di amministrazione e il Consiglio di Sorveglianza di 2G hanno proposto all’Assemblea Generale di distribuire agli azionisti un dividendo di 0,42 € per azione dall’utile di bilancio, per un totale di circa 1,9 milioni di euro. La proposta è stata approvata con il 99% dei voti. Sono state approvate anche le proposte relative agli altri punti dell’ordine del giorno. 2G ha registrato ordini per 131,5 milioni di euro fino al 31 dicembre 2018 (anno precedente: 95,9 milioni di euro). Oltre alla forte attività di fine anno con un numero elevato di impianti di cogenerazione finalizzati, un numero considerevole di ordini è stato aggiunto al portfolio 2019.

Il consiglio di amministrazione è fiducioso di raggiungere le previsioni di vendita nette di 200-230 milioni di euro per l’anno in corso, anche nel contesto di un’ulteriore crescita delle vendite relative all’assistenza.

Ha inoltre totalizzato ordini d’acquisto per 161,3 milioni di euro nell’anno fiscale 2018, con un incremento del 21% circa rispetto all’anno precedente (133,3 milioni di euro). Oltre ad un significativo aumento degli ordini dalla Germania (101,0 milioni di euro, pari ad un +26%), è aumentato anche il numero di quelli esteri (60,3 milioni di euro, pari ad un +13,6%). I tassi di crescita più forti sono stati registrati dalle filiali 2G del Regno Unito (10,4 milioni di euro, +155%) e Francia (14,5 milioni di euro, +46%). In totale, 2G ha venduto nuovi impianti di cogenerazione in 34 paesi in tutto il mondo nel 2018.

Friedrich Pele, Cfo di 2G Energy ha dichiarato: «Lo spirito di 2G è l’arma più potente dell’impresa. Essa riunisce in sé la flessibilità tipica delle Pmi tedesche, la convinzione della propria missione tipicamente francese e la volontà di imparare tipica dei giapponesi».

Rafforzato il servizio di assistenza

Il servizio di assistenza 2G è stato sottoposto ad alcune modifiche strutturali. L’obiettivo principale era ottimizzare la comunicazione interna tra i singoli reparti del servizio.

Il primo passo è stato riunire in un unico ufficio l’Area Manager responsabile del servizio di assistenza decentrato, gli addetti alla ricerca ed eliminazione guasti e i dipendenti del BackOffice. Questa piccola modifica strutturale ha prodotto diversi vantaggi: ha reso più efficiente la comunicazione interna e i relativi processi, che ora richiedono meno tempo e sforzi. Il cliente riceve risposte vincolanti in meno tempo.

2g

«Con il trasferimento nel nuovo edificio e i necessari investimenti, è stato possibile realizzare tutti gli obiettivi, come dimostrano il sensibile miglioramento della vicinanza alla clientela e la
massimizzazione della soddisfazione dei clienti. Il principio “One Face to the Customer”, che prevede l’assegnazione al cliente di un unico referente fisso, viene applicato senza eccezioni», ha affermato Frank Grewe, fiduciario di 2G Energy e responsabile struttura e strategia del servizio di assistenza.

Il passo successivo è stato il trasferimento dell’intero servizio di assistenza di 2G in un edificio di 6.000 metri quadrati con superfici di stoccaggio molto più generose. Le maggiori superfici di stoccaggio saranno impiegate per acquistare grandi quantitativi di componenti onde garantire sempre la loro disponibilità a prezzi convenienti e per far fronte alla crescente richiesta di pezzi di ricambio presso la sede di Heek per via del programma di partnership. Frank Grewe, a riguardo, ha aggiunto: «Il servizio di assistenza di 2G sta attraversando una fase di cambiamento oltremodo positiva. Il nostro obiettivo è offrire massima efficienza attraverso la massima vicinanza alla clientela».

UNO SGUARDO AL PASSATO: 2G E ROTA GUIDO INSIEME PER IL SERVICE