Cummins ha aggiunto Hydrogenics alla propria squadra

Cummins parla del produttore di celle a combustibile Hydrogenics

Cummins, direttamente dagli Stati Uniti, ha deciso di fare un passo nel vicino territorio canadese per l’acquisizione di Hydrogenics Corporation. Una mossa strategica che rinforzerà lo sviluppo delle celle a combustibile per la squadra americana. Tuttavia, Air Liquide resterà a bordo come investitore in Hydrogenics.

hydrogenics

Cummins ha annunciato che la società acquisirà tutte le quote dello sviluppatore e produttore canadese di celle a combustibile e idrogeno, ad eccezione delle azioni che Air Liquide ha già di Hydrogenics dall’inizio di quest’anno. Cummins pagherà 15 dollari per azione, equivalenti a 290 milioni di dollari in valore per gli azionisti.

Ulteriori dettagli sull’affare e sul suo impatto per entrambe le società saranno annunciati dal Ceo di Cummins Tom Linebarger entro la fine dell’anno: «Alla chiusura, condivideremo maggiori dettagli sull’acquisizione e la nostra strategia per offrire un ampio portafoglio di soluzioni per soddisfare le esigenze dei nostri clienti». Secondo l’annuncio, Cummins prevede che la transazione giungerà al termine durante il terzo trimestre del 2019.

CUMMINS AL SERVIZIO DELL’UK CON IL GAS NATURALE

Uno sviluppo strategico progressivo per Cummins

Il produttore americano possiede già una notevole reputazione in termini di sviluppo di motori diesel, ma negli ultimi due anni ha anche fatto una serie di acquisizioni significative nel campo dei veicoli ad alimentazione elettrica. Dopo aver presentato il prototipo di un camion elettrico nel 2017, Cummins ha acquisito l’ex produttore di moto elettriche e l’attuale specialista di batterie Brammo.

Poi, nel febbraio 2018, abbiamo visto l’acquisizione della divisione britannica di Johnson Matthey specializzata in veicoli elettrici e ibridi. Solo pochi mesi dopo, nel luglio 2018, Cummins ha acquisito anche Efficient Drivetrains, oltre a entrare nel consiglio di Hydrogen. Ora, con l’acquisizione di Hydrogenics, l’azienda statunitense si sta preparando per mercati in rapida crescita nelle tecnologie ad emissioni zero.

ALEXEI USTINOV E LA STRATEGIA DI CUMMINS PER IL FUTURO