Le pale gommate Jcb toccano il mezzo secolo di vita

Jcb celebra nel 2019 i 50 anni delle proprie pale gommate registrando nuovi record di produzione. Nel corso di questi cinque decenni la gamma di pale caricatrici gommate (wheeled loading shovel) dell’azienda si è ampliata ormai a livelli globali. Jcb è ormai un marchio largamente conosciuto nel settore e ha, quindi, sicuramente di che festeggiare.

Jcb e le pale gommate festeggiano i 50 anni insieme a Kohler…

Sotto il nome di “Jcb by Kohler” anche i motori del produttore statunitense partecipano ai festeggiamenti. In particolare i motori Kohler sono al servizio delle minipale cingolate compatte, delle pale gommate, del movimentatore compatto 525-60, del telescopico compatto 516-40 e del Teletruk. Stiamo parlando in particolare del motore da 1,9 litri a tre cilindri per i modelli 1903M e 1903 Tcr. In grado di generare output di 31 kW e 133 Nm e 42 kW con 225 Nm. Per 2504M e 2504 Tcr ci sono i motori da 2,5 litri, con output da 36,4 kW e 170 Nm di coppia e 55,4 kW sul top di gamma con una coppia pari a 300 Nm. Tutti, ovviamente, parte della famiglia Kdi.

…Dieselmax ed Ecomax

Due nomi che non hanno mai abbandonato lo sviluppo motoristico interno di Jcb. In particolare possiamo ricordare le parole di Alan Tolley, Group Director of Engines di Jcb, pronunciate in conclusione di 2018 in merito allo sviluppo interno per lo Stage V«Il motore Jcb 430 Dieselmax da 3 litri e 55 kW, equipaggiato con la nuova tecnologia di controllo del particolato integrata di Jcb, sarà utilizzato in molte delle macchine di fascia media (il pacchetto di after-treatment comprende Doc e Dpf). Questo nuovo motore ad alta efficienza e coppia elevata offrirà ai nostri clienti vantaggi in termini di costo di proprietà, minori consumi di carburante, intervalli di assistenza prolungati e tecnologie di arresto automatico».

Mentre per quanto riguarda l’Ecomax aveva aggiunto: «I motori JCB 448 da 81-129 kW, dotati del nuovo controllo combinato del particolato e della tecnologia di riduzione del NOx di Jcb, saranno utilizzati negli escavatori e pale caricatrici Jcb, così come nelle terne, nei sollevatori telescopici e in altre macchine della nostra gamma».

Tutto è cominciato nel 1969

Il costruttore inglese è entrato nel mercato delle pale gommate con l’acquisizione della britannica Chaseside Engineering e della sua gamma di sette macchine ad assale rigido. Durante il primo anno di attività, la neonata divisione pale gommate costruì solo 298 macchine, principalmente per soddisfare la domanda della clientela domestica. Oggi, dopo 50 anni di attività, Jcb produce migliaia di pale gommate tramite linee di produzione localizzate in tutto il mondo, tra Regno Unito, India, Brasile e Cina.

Le prime macchine progettate da Jcb vennero introdotte nel 1971 con il lancio dei modelli 413 e 418 in sostituzione degli ex modelli Chaseside.

50 anni di pale gommate Jcb, tra innovazione, specializzazione

Ripercorriamo brevemente la storia trascorsa in questi ultimi 50 anni in termini di modelli creati dal produttore inglese. In principio ci fu una pala caricatrice cingolata, la 110, la prima del suo genere a disporre di una trasmissione idrostatica e di doppi comandi. Poi vennero i modelli 423 e 428, che segnarono l’ingresso di Jcb nel segmento delle pale gommate pesanti. Seguiti dall’introduzione del compattatore 428.

Nel 1983 arrivò poi il primo modello Farm Master 410 a favore del settore agricolo. Seguito dall’introduzione ​​dei modelli 410, 420 e 430, che portarono un’ulteriore innovazione con il cinematismo di sollevamento parallelo. Un altro settore con cui Jcb ha una relazione storicamente positiva è quello militare, testimoniata dall’introduzione della pala gommata 410M-1B nel 1984.

Jcb è entrata poi nel segmento delle macchine compatte nel 1987. La 406 è stata la prima pala compatta e la prima ad avere la cabina montata sulla sezione posteriore del telaio articolato. A questo modello presto arrivarono anche la 408 nel 1989 e la 408 Farm Master nel 1990. Nel 1994 Jcb passò poi alla produzione dei modelli per il segmento pesante, introducendo 411, 412S e 416. Poco dopo arrivarono anche la 414S, la 426, la 436ZX e la prima pala gommata con braccio telescopico, la 409TM.

JCB FASTRAC 8330

Jcb Earthmovers

il 1999 è stato un anno ricco di novità per l’azienda con il trasferimento della nuova sede di Cheadle, nello Staffordshire. Il nome della nuova struttura era Jcb Earthmovers, un progetto che è stato fondamentale per l’espansione della gamma e la crescita delle vendite. All’inizio degli anni 2000 la gamma di pale gommate e caricatori telescopici dell’azienda era ormai ben conosciuta, anche grazie al lancio delle nuove pale idrostatiche 407, 408 e 409, del TM300 Telemaster e del caricatore 456HT.

La gamma di motori Dieselmax, montata su numerosi modelli di pale, ha consentito al Dieselmax Streamliner di aggiudicarsi il record mondiale di velocità per veicoli diesel nel 2006. Identificando, così, Jcb come un produttore di motori all’avanguardia per il tempo.

pale gommate jcb 50 anni

Passando alla storia più recente…

Nell’ultimo decennio la gamma di pale gommate di Jcb è cresciuta ancora. Sia nel segmento pesante che in quello compatto. Il modello top di gamma, la Jcb 467, è stato lanciato nel 2012, mentre il modello più piccolo, il 403, è stato introdotto nel 2017. L’azienda ha anche ampliato la sua presenza a livello globale con l’avvio in India di impianti produttivi nel 2012. Jcb ha poi avviato la produzione del caricatore 426 in Brasile nel 2014 e nel 2017 ha iniziato a produrre le proprie pale gommate anche in Cina.

UNO SGAURDO IN PIU’ ALLA JCB 437

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio